CHISONO

Percorso di formazione

● Laurea con lode in “Podologia” all’Università di Bologna.
● Corso “Infiltrazioni nelle patologie del piede “Università Complutense di Madrid.
● Experto Universitario in “Podologia Chirurgica dell’Avampiede” Università Complutense di Madrid e New York College Podiatric Medicin di New York.
● Corso “Chirurgia Digitale Avampiede “Università Rey Juan Carlos di Madrid.
● Master I° livello “Podologia dello Sport” Università Cattolica di Roma.
● Master I° livello “Biomeccanica Applicata alla Terapia Ortesica Podologica” Università di Firenze.
● Corso Perfezionamento ”Rieducazione Funzionale, Terapia Fisica e Manuale Podologica” Università di Firenze.

Chi è il podologo?

ll Podologo è il professionista sanitario in possesso di Laurea Universitaria in Podologia abilitato alla prevenzione, cura e riabilitazione delle patologie a carico del piede (v. Decreto del Ministro della salute n. 666 del 14 settembre 1994).

La sua attività è rivolta a tutti a partire dall’età evolutiva, per valutare il corretto sviluppo del piede, adulta sino quella geriatrica per qualsiasi problema che può insorgere a livello podalico.
Occupandosi della salute dei piedi, il podologo è in grado di intervenire su una vasta gamma di problemi tra i quali i più frequenti sono:
1. le ipercheratosi (ispessimenti cutanei presenti a livello della pianta del piede) e i vari tipi di calli (es “occhio di pernice”);
2. l’unghia incarnita, problema che colpisce di frequente l’alluce e può divenire molto dolorosa se non trattata immediatamente;
3. la ricostruzione parziale o totale delle unghie;
4. il trattamento delle unghie distrofiche cioè ispessite, deformi o con presenza funghi;
5. cura delle ulcere che possono colpire il piede
6. cura ed eventuale ablazione delle verruche
7. valutazione delle alterate funzioni del piede che possono portare a modifiche patologiche del cammino
8. valutazione posturale un appoggio scorretto può portare a patologie dolorose a carico della schiena, delle gambe e di tutto il corpo
9. in ambito sportivo segue l’atleta durante tutta la sua attività, sia in fase di preparazione alla competizione, sia durante se si rendono necessari interventi urgenti, sia dopo, per curare eventuali disturbi che si sono manifestati durante la gara

Il podologo è lo specialista al quale rivolgersi ogni qualvolta si dovesse sospettare la presenza di problematiche a carico del piede, infatti è la figura professionale più adatta a valutare la funzionalità del piede, la presenza di eventuali patologie e a poter esercitare particolari esami, come quello podoscopico (tramite il quale il podologo è in grado di valutare sia la postura e la struttura delle dita, sia l’assetto che riguarda invece il retro piede) e baropodometrico (esame che viene svolto in modo computerizzato e permette di rilevare i valori di pressione della pianta del piede non solo in modalità statica, ma anche in modalità propulsiva.

Il Podologo si occupa della realizzazione di ortesi, ovvero di apparecchi correttivi (sempre più spesso in silicone) che servono per correggere vari tipi di problematiche:
1. errata postura e/o posizione delle dita;
2. problemi di carattere plantare;
3. problemi di sporgenze ossee;
4. problemi come l’alluce valgo, con ortesi che possono sia correggere la posizione, sia ridurre il dolore che si prova durante la deambulazione;
5. problemi di allineamento delle dita del piede, come le dita a martello.

Inoltre il Podologo è la figura professionale più adatta per svolgere un lavoro di prevenzione e di educazione per quanto riguarda la cura del piede, la corretta postura, la deambulazione, con particolare attenzione per i soggetti a rischio, come i pazienti che sono già colpiti da patologie come il diabete, pazienti reumatici, arteriopatici.